Breviario viola. Firenze attende chiarezza dai Della Valle

La Fiorentina contro la Roma (2 a 4) conferma fragilità e mediocrità. La Viola dpo 12 gare di campionato si rivela una squadra di centro classifica. Molto al di sotto del suo standard storico e delle attese dei tifosi.

Nel mirino c’è Corvino: ha avuto un anno di tempo per preparare la rivoluzione e alla fine ha saputo vendere ma non acquistare. Con tutti i soldi incassati Firenze si aspettava due o tre giocatori di grosso calibro e giovani di sicure promesse. E invece sono arrivati giocatori improbabili, alcuni addirittura retrocessi in serie B come Biraghi e Laurini.

Il vero punto dolente non è comunque la sconfitta, ma la strategia dei proprietari. Diego e Andrea Della Valla che intenzioni hanno? Vendere? Rilanciare? Di sicuro Firenze non sopporta l’attuale situazione impalpabile. Non vuole vivacchiare.

Decidano di uscire allo scoperto. Di parlare chiaro. Sono loro i proprietari. E ci mettano la faccia. Firenze capirà qualunque strategia, salvo quella della mediocrità da nebbia padana, da novembre piovoso.