Bugliani: “Via ballottaggio e doppio turno”

” Credo che le leggi elettorali a doppio turno debbano essere riviste. Sono nate quando in Italia c’era il bipolarismo e in un contesto come quello attuale (in cui il bipolarismo è chiaramente venuto meno) sono spesso foriere di alterazioni del risultato, in quanto difficilmente premiano la forza o la coalizione risultata vincitrice al primo turno, incoraggiando le altre forze politiche a coalizzarsi contro questa”, è quanto sostiene Giacomo Bugliani, consigliere regionale massese, renziano doc, ad Altra Toscana. 

Cresce così il numero di coloro che nel Pd invocano il mutamento della legge regionale che prevede il ballottaggio in caso se una forza politica non supera il 40% dei consensi. Il primo a lanciare la proposta di modifica è stato il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani.

Bugliani ad Altra Toscana lancia anche la proposta ” che tutto il centrosinistra riscopra il valore dell’unità e che, facendo leva sulla comunanza di valori e di visioni programmatiche, dia vita a una coalizione forte e quanto più inclusiva possibile”. Niente aperture invece al M5S, come auspicato invece da Zingaretti: ” A me pare che, al momento, sia molto improbabile trovare la convergenza con il Movimento Cinque Stelle, soprattutto in considerazione dell’alleanza di governo con la Lega”.