Regionali. Tutti i candidati in lizza.

Nella corsa alla guida della Regione è girato un nome che avrebbe raccolto il consenso di quasi tutto il Pd: Enrico Letta. Una candidatura da novanta, un ex presidente del Consiglio. Letta però non è disponibile, altre sono le sue ambizioni, i suoi interessi.  Così si torna ai soliti nomi. Con Eugenio Giani, super favorito fino a qualche giorno fa, ma ora indebolito dall’uscita di Renzi dal Pd. E chi potrà accettare tra i dem il candidato del Grande Scissionista? Ci sarebbe Federico Gelli, ma non piace agli orlandiani e a parte dei renziani rimasti nel Pd. Reggono ancora le candidature di Stefania Saccardi e di Vincenzo Ceccarelli, l’attuale assessore ai trasporti, ben visto dal governatore Enrico Rossi.

L’impressione è che i giochi siano ancora tutti da fare e dopo l’uscita di Renzi è anche probabile che gli orlandiani chiedano a Zingaretti la testa di Simona Bonafè e il commissariamento del Pd toscano in modo da gestire con mani libere la difficile fase della scelta, forse attraverso primarie, del candidato alla guida della Regione.