Sempre più affollato lo zoo della politica

Nel tour referendario,  Grillo e Renzi si sparano frecciate a proposito di una scrofa ferita.

La SCROFA FERITA  è l’ultimo ingresso nello zoo della politica italiana. Grillo vede così il Pd renziano.

In settimana Bersani aveva annunciato una mucca nel corridoio.

Provo a elencare gli animali che hanno affollato campagne elettorali e dibattiti in parlamento negli anni di cui ho memoria.

UN’AQUILA CHE VOLA PIU’ IN BASSO DI UNA GALLINA (Lenin su Rosa Luxeburg).

VACCHE (mercato delle). Di Pietro, Bossi e Grillo riferendosi al Parlamento.

PARCO BUOI . I boss della finanza riferendosi ai piccoli risparmiatori.

TROTA . Il senatur Bossi riferendosi al figlio; “un mio delfino? No, al massimo trota”.

ANTELOPE (Cobbler). Nome in codice di chi prese la maxitangente per la vendita di aerei militari Lokeed. Fu attribuito al presidente Leone che però fu scagionato.

BALENA BIANCA. Era la Dc.

CAIMANO . Il regista Moretti all’epoca dei girotondi riferendosi a Berlusconi (ci fece un film).

PORCELLUM . Legge elettorale approvata dal Parlamento e pensata dal ministro Calderoli (lega) che la definì “una porcata”.

ORANGO . Calderoli chiamò così il ministro Kyenge.

GIAGUARO. Bersani avrebbe voluto smacchiarlo. (riferito a Berlusconi).

PASSEROTTO IN MANO E TACCHINO SUL TETTO. Il solito Bersani.

GUFI . Renzi verso chiunque sottolineasse i suoi insuccessi.

CORVI. Idem sopra.

MEGLIO GUFI CHE ALLOCCHI. Grillo a Renzi.

CANGURO. Procedura parlamentare per tagliare i tempi e il numero degli emendamenti.

SUPER-CANGURO. Come sopra ma taglia un maggior numero di emendamenti. Usato dal presidente del Senato Grasso.

PITONESSA . La deputata berlusconiana Daniela Santaché.

I POLLI DI RENZI . Titolo di prima del Manifesto. Renzo Tramaglino portava dei capponi ad Azzeccagarbugli.

FALCHI E COLOMBE. Espressione usata per la prima volta nel dibattito in USA durante la crisi di Cuba del 1962. Tutt’oggi in voga.

GRILLO . Nomen omen